Rotate phone

Acciai da nitrurazione

Gli acciai da nitrurazione sono normalmente forniti in forma laminata o fucinata, allo stato ricotto oppure bonificato. La bonifica conferisce al materiale di base ottimi valori resistenziali e di tenacità. Per resistere all’usura si adotta invece il trattamento superficiale di nitrurazione. La caratteristica di questo trattamento è quella di dare durezze superficiali ancora più elevate di quelle che si ottengono negli acciai cementati.

La particolarità di questi acciai è l’alta resistenza all’attrito, anche a caldo, fino a 500 °C. Ne consegue che, in parti di macchina dove la lubrificazione non fosse buona, l’effetto di sfregamento non causerà grossi danni, come invece potrebbe accadere ai pezzi cementati. Altra caratteristica è la buona resistenza all’acqua di mare e al vapore.
Il trattamento è fatto in forni a temperatura controllata e a perfetta tenuta, perché, a contatto con l’aria, si formerebbe dell’ossidazione dannosa. Il componente principale per questa operazione è l’ammoniaca gassosa, uniformemente distribuita. Si consiglia un trattamento termico di bonifica sul materiale sgrossato e assolutamente privo di tensioni, lucidatura, pelatura, asciugatura, nitrurazione e rettifica finale.

La nitrurazione, di norma, penetra per circa un decimo ogni 12 ore, alla temperatura di 510 °C e, per i primi tre centesimi (coltre bianca), la durezza non rispecchia quella reale. Si dovranno pertanto impiegare strumenti come il cono di diamante Rockwell al fine di superare questo strato, oppure asportare almeno 0.03 mm.

Il principale campo di impiego è nel settore dell’estrusione della plastica, viti e camere di plastificazione. Altri particolari sono: alberi eccentrici, dischi, pompe d’iniezione, spinotti e camere di distribuzione del vapore.

I principali acciai da nitrurazione:

34CrAlNi7-10 – 41CrAlMo7-10

LUCEFIN S.P.A.

via Ruc 30, Esine (BS) ITALY

IT01535340986

R.E.A. BS 319721 CAP. SOC. 6.240.000 I.V.

lucefin@legalmail.it

contact@lucefin.com

Tubi in acciaio